Giorno per giorno – 18 settembre.

Giorno per giorno – 18 settembre.

Come possiamo creare il massimo valore nel breve tempo che viviamo? Chi abbraccia la legge mistica conosce la risposta. La nostra fede e la pratica del Buddismo di Nichiren Daishonin ci consentono di stabilire uno stato di eterna felicità. Questo è lo scopo della fede nella Legge mistica, lo scopo della nostra pratica buddista.

Daisaku ikeda

La mappa della felicità – 18 settembre, 2014,

È importante vivere sempre coerenti con se stessi. Dedicarsi alla felicità degli altri e al benessere della società, vivendo fino in fondo la propria esistenza: questa decisione è importante.

Daisaku Ikeda.

Educare la mente ed educare l’azione.

Ottenere la Buddità è creare la tendenza a questo stato vitale tramite una disciplina e un’autoeducazione fatte di pratica assidua e del controllo della propria mente e delle proprie azioni. Nichiren Daishonin si rivolge ai suoi discepoli raccomandandosi di divenire padroni della propria mente e non permettere che la mente diventi la loro padrona. Cioè sforzarsi costantemente di sconfiggere il pessimismo, il risentimento verso le altre persone, la gelosia, l’odio, l’invidia. E sostituire metodicamente il pensiero positivo, ottimista. Quel pensiero che si sforza di far prevalere la speranza e si sofferma sugli aspetti positivi delle altre persone.A esso deve seguire coerentemente un’azione positiva, cioè in accordo con l’insegnamento buddista. La pratica buddista implica anche un modo di vivere coerente. Non si è veramente buddisti se lo si è solo a metà, solo durante la preghiera o solo facendo bei discorsi. Il Buddismo è in realtà una via estremamente concreta, fatta di azioni coerenti, sempre più coerenti alla Via che si è abbracciata.Strumenti della crescita continua sono quindi la pratica, l’educazione della mente e l’azione altruistica. Azione che sostiene gli altri, che lotta per la giustizia e per la difesa e l’attuazione dei diritti umani. Azione che include la diffusione del Buddismo, cioè introdurre amici e conoscenti nella comunità buddista e insegnare loro a percorrere il proprio stesso cammino. Crescere insegnando a crescere, in altre parole.

( Buddismo e Società num.86 )

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s