Giorno per giorno 21 settembre

Giorno per giorno 21 settembre

In un batter d’occhio ci ritroviamo vecchi. La nostra forza fisica viene meno e dobbiamo affrontare vari acciacchi e dolori. Noi pratichiamo il Buddismo di Nichiren Daishonin perchè, invece di affondare nella tristezza, nella solitudine e nel rimpianto, possiamo accogliere la vecchiaia con ricchezza interiore e maturità, come se fosse un bellissimo frutto autunnale. La fede esiste per accettare sorridenti e senza rimpianti un nuovo periodo che sia come un tramonto emozionante, i cui raggi colorino il cielo e la terra di splendenti sfumature.

Daisaku Ikeda.

September 21

In the twinkling of an eye we grow old. Our physical strength wanes and we begin to suffer various aches and pains. We practice Nichiren Buddhism so that instead of sinking into feelings of sadness, loneliness and regret, we can greet old age with an inner richness and maturity as round and complete as a ripe, golden fruit of autumn. Faith exists so that we can welcome smiling and without regrets an old age that is like a breathtaking sunset whose dazzling rays color heaven and earth in majestic hues.

Daisaku Ikeda,

September 21

In raising children, it would be ideal to devote seventy percent to praise them, and thirty percent to rebuke them. In particular, the children always remember with joy the encouragement and words of praise of the mother. Do not ever forget them.

Daisaku Ikeda.


la mappa della felicità 21 settembre, 2014,

Nel crescere i figli, sarebbe ideale dedicarsi per il settanta per cento a lodarli, e per il trenta per cento a rimproverarli. In particolare i bambini ricordano sempre con gioia l’incoraggiamento e le parole di lode della madre. Non li dimenticheranno mai.

Daisaku Ikeda.

September 21

To give another analogy, plants and trees are withered and bare in autumn and winter, but when the sun of spring and summer shines on them, they put forth branches and leaves, and then flowers and fruit. Before the preaching of the Lotus Sutra, the people in the nine worlds were like plants and trees in autumn and winter. But when the single character myō of the Lotus Sutra shone on them like the spring and summer sun, then the flower of the aspiration for enlightenment blossomed, and the fruit of Buddhahood or rebirth in the pure land emerged.

(The Daimoku of the Lotus Sutra. WND pg 146)

21 settembre

Per fare un altro esempio, in autunno e in inverno le piante e gli alberi sono secchi e spogli, ma, quando su di loro risplende il sole primaverile ed estivo, si coprono di rami, foglie, fiori e frutti. Prima della predicazione del Sutra del Loto, le persone dei nove mondi erano come piante o alberi in autunno e in inverno. Ma quando il singolo carattere myo del Sutra del Loto cominciò a risplendere su di loro come il sole primaverile ed estivo, sbocciò il fiore dell’aspirazione all’illuminazione e apparve il frutto della Buddità.

Dal Gosho “Il daimoku del Sutra del Loto”
(gli scritti di Nichiren Daishonin, vol I, pag. 128)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s